Rugby Badia

La Nostra Storia

Questa squadra nasce nel 1981. Svolge attività a livello giovanile fino al 1990, quando si iscrive per la prima volta al campionato di serie C2. Nel 1993 viene promosso in serie C1. Nel 1994 viene promosso in serie B. Nel 2003 viene promosso in serie A. Nel 2004 viene retrocesso in serie B. Nel 2006 viene promosso in serie A. Nel 2007 si classifica al quarto posto del proprio girone di serie A e acquisisce il diritto di disputare il campionato di A1. Nel 2015 viene retrocessa in serie B. Il 29 maggio 2016 ritorna in serie A battendo il Civitavecchia.

Cosa Facciamo

Chinaglia Gianpietro agosto 2014(1)Lo stemma della Rugby Badia – Un po’ di storia

Un mio articolo pubblicato sul Il Resto del Carlino il 21 febbraio 1981 aveva come titolo: “Gli scolari disegnano lo “stemma” del rugby”. Il logo di quella che sarebbe stata denominata Società Sportiva Rugby Badia Polesine, doveva nascere da un concorso svolto fra gli studenti della locale Scuola Media Statale “Gherardo Ghirardini” che dal settembre 1980 era presieduta da Piero Sanna. Proprio quest’ultimo e il docente della medesima scuola Benito Pegorari promossero il rugby a Badia.

Il 27 febbraio 1981 all’Albergo Ristorante Alpino di Badia Polesine la Ss Rugby Badia venne tenuta a battesimo dall’allora presidente della Sanson Rugby Rovigo Giancarlo Checchinato. Arriviamo così a Il Resto del Carlino del 6 marzo 1981 e a un altro mio servizio intitolato: “Un delfino a strisce biancazzurre sulle maglie della squadra di rugby – Il bozzetto è stato disegnato dagli studenti della scuola media”. E’ il racconto del battesimo della Ss Rugby Badia: c’erano Giancarlo Checchinato, il suo vice presidente Giuseppe Toffoli e i giocatori della Sanson Alessandro Mazzacan, Dirk Naudè e James Stofferberg; il Comune era presente con il sindaco Gabriele Cappato e la sua Giunta. Durante la serata si svolse anche la cerimonia di premiazione del bozzetto con lo “stemma” della Ss Rugby Badia. Il concorso fu vinto da Gianpietro Chinaglia della terza B davanti a Marco Mitsas e Michela Bruschetta.

Sono passati oltre 33 anni da quel momento e il logo del rugby è rimasto intatto. Intanto Gianpietro Chinaglia ha compiuto a gennaio 47 anni e continua a conservare un nitido ricordo di quel concorso vinto. “Ho fatto tutto da solo – dice Chinaglia – anche perché ero bravo in disegno e ho partecipato volentieri a quel concorso. Fui tra i primi a iniziare a giocare a rugby già in seconda media e mi è parso facile scegliere il soggetto. Non è un delfino ma un’orca. Sono appassionato di animali e per me l’orca oltre a essere un animale elegantissimo è anche così forte che incute paura. L’orca secondo me impersonava lo spirito del giocatore di rugby e quindi ben si adattava come soggetto per il logo della nascente Rugby Badia”. Per la cronaca, quel 27 febbraio 1981, tutte le cariche vennero assegnate per acclamazione: primo presidente fu Piero Sanna e vice presidente l’attuale presidente Giorgio Golfetti, amministratore Piero Talasso (è da sempre il segretario della Ss Rugby Badia ora Amatori Rugby Badia), fra i probiviri c’era Gianni Montanaro che il rugby non lo ha più lasciato.

Paolo Aguzzoni

  • Punti Realizzati 80%
  • Titoli Vinti 88%

Risultati Incredibili

Vivamus ipsum velit, ullamcorper quis nibh non, molestie tempus sapien.

Vorresti entrare nel nostro Team?